Avere un camaleonte come animale domestico: cosa c'è da sapere

12 dicembre, 2019
Come bisogna comportarsi quando si possiede un camaleonte come animale domestico? Ve lo diciamo noi qui di seguito.
 

Oggi, sempre più persone scelgono di adottare un camaleonte come animale domestico. Oltre alla loro bellezza esotica, questi peculiari rettili sono indipendenti e non richiedono un’attenzione costante da parte del padrone. In questo articolo, vi sveleremo alcuni trucchi per avere un camaleonte come animale domestico.

Tuttavia, sebbene non necessitino di continua attenzione, i camaleonti dovrebbero ricevere cure specifiche per fare in modo di mantenere la loro buona salute e perché abbiano un comportamento equilibrato. Continuate a leggere i nostri trucchi per avere un camaleonte come animale domestico.

Camaleonte come animale domestico: cosa sapere

Come con qualsiasi altro animale domestico, prima di adottare un camaleonte è necessario tenere conto di alcuni aspetti per garantire un’adozione e un’educazione responsabili.

Adottare con consapevolezza

Quando pensano di adottare un camaleonte, molte persone si rivolgono a un negozio specializzato in animali esotici. Tuttavia, la vendita di animali domestici di solito incoraggia l’allevamento di animali come merce.

In molti negozi di animali, il fine ultimo non è il benessere degli animali, ma il profitto. Di conseguenza, è comune trovare acquari sovraccarichi, dove diverse specie vivono in condizioni non igieniche.

Né è consigliabile acquistare un animale domestico, indipendente dalla sua specie, da un privato. Ricordate che il traffico di animali esotici è una triste realtà che condanna migliaia di specie a prigione e maltrattamenti.

 

Al fine di non incoraggiare queste pratiche, non bisogna acquisire un animale domestico online o in siti web non adeguatamente approvati.

Il modo migliore per adottare un camaleonte come animale domestico è recarsi in un centro di salvataggio per animali esotici. Presso queste istituzioni troverete rettili, uccelli e altri animali esotici che aspettano una nuova casa e un custode in grado di offrire loro l’amore che meritano.

Camaleonte

Inoltre, in questi luoghi potrete anche contare sulla guida di volontari e professionisti specializzati nella cura di un camaleonte come animale domestico.

Conoscere le diverse specie di camaleonte

Sebbene possano sembrare simili ad occhio nudo, ci sono più di 160 specie riconosciute di camaleonti, tutte appartenenti alla famiglia dei Chamaeleonidae. Ognuna di loro ha delle caratteristiche e delle necessità specifiche, e conoscerle vi permetterà di offrire le cure necessarie per una vita sana ed equilibrata.

Una volta a conoscenza di questi dati, bisognerà adattare la casa per offrire al vostro rettile le condizioni ottimali per il suo sviluppo. Inoltre, conoscendo meglio il comportamento e il carattere di ogni specie, sarà possibile scegliere quello che meglio si adatta al vostro stile di vita e ai vostri tempi.

 

Assicurarsi di avere il tempo necessario

Nonostante i camaleonti non richiedono la stessa attenzione di un cane o di un gatto, adottarne uno richiede in ogni caso un certo impegno. In particolare, queste lucertole esotiche hanno bisogno di una dieta completa ed equilibrata, nonché di un’igiene ottimale del terrario e un ambiente caldo con umidità controllata.

Cure di base per avere un camaleonte come animale domestico

L’ambiente ideale per il camaleonte

Il vostro camaleonte trascorrerà gran parte del giorno nel suo terrario, pertanto è essenziale prepararlo correttamente. Prima dell’arrivo del rettile nella sua nuova casa, bisognerà recarsi presso un negozio di animali.

È importante scegliere un terrario grande. Idealmente, dovrebbe misurare almeno 60 cm di larghezza e 120 cm di lunghezza.

Il prossimo passo sarà pensare all’atmosfera del terrario per ricreare il più possibile l’habitat naturale dei camaleonti. Sul terreno, dovrete ricreare una base di ghiaia o terra, in cui bisognerà posizionare alcuni rami solidi e la vegetazione, come piccole felci, ficus rampicanti, ecc.

Specie di camaleonte domestico

Quindi sarà essenziale fornire un’illuminazione ottimale al terrario della vostra piccola lucertola. In generale, si consiglia di optare per tubi fluorescenti o compatti adatti per terrari o acquari. Quando li posizionerete, dovrete scegliere la parte superiore del terrario, dove l’animale non può toccarli per evitare ustioni.

È essenziale fare in modo che la temperatura sia sempre compresa tra i 27 ° C e i 29 ° C durante il giorno, scendendo a 20 ° C o 18 ° C durante la notte. Inoltre, l’umidità ambientale dovrebbe essere compresa tra il 50% e il 100%, quindi è necessario spruzzare il terrario con acqua fresca e pulita 3-4 volte al giorno.

 

Dieta del camaleonte come animale domestico

In natura, i camaleonti sono importanti predatori che si nutrono sostanzialmente di insetti. Per avere un camaleonte come animale domestico, sarà essenziale fornirgli una dieta fresca, completa ed equilibrata.

Infatti, difficilmente questi rettili accettano di consumare mangimi o animali morti. Pertanto, dovrete ottenere insetti vivi e freschi, come locuste, mantidi e grilli, con la garanzia della loro provenienza. Il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è andare in un negozio specializzato in animali esotici.

Per integrare la nutrizione del vostro camaleonte, sarà necessario offrirgli regolarmente cibi ricchi di calcio e periodicamente quelli con le vitamine. Per scoprire le quantità appropriate in base all’età e alle esigenze specifiche del vostro camaleonte, vi consigliamo di consultare un veterinario specializzato.

Infine, vi ricordiamo l’importanza di fornire un’adeguata medicina preventiva se scegliete di avere un camaleonte come animale domestico. Le visite ogni sei mesi con un veterinario esperto saranno essenziali per verificare lo stato di salute della lucertola e prevenire qualsiasi malattia.