La lontra nana: caratteristiche, comportamento e habitat

20 ottobre, 2020
La lontra nana è un mustelide che vive nell'Asia meridionale. Questo animale carismatico è minacciato dalla perdita del suo habitat naturale e dal traffico illegale.

La lontra nana, nota anche come lontra orientale dalle piccole unghie (Amblonyx cinerea), è un mammifero dell’Asia meridionale noto per essere la lontra più piccola che esiste. Questo animale carismatico vive in alcune delle acque più remote del pianeta e, nonostante ciò, il traffico illegale minaccia la sua specie.

Caratteristiche fisiche della lontra nana

Come dice il nome, la lontra nana è un animale di piccole dimensioni. Ha una lunghezza di appena 100 centimetri, di cui un terzo è formato dalla coda.

Il suo peso può variare tra un chilogrammo e i cinque chili, cosa che ci stupisce se la compariamo ad altre specie come la lontra gigante che può pesare più di quaranta chilogrammi ed avere una lunghezza di quasi due metri.

Come altre lontre, questo mustelide ha il pelo marrone-grigiastro diviso in due tipologie: in alcune parti più corto ed in altre più lungo, ideale per un animale acquatico.

Il suo nome non è casuale: la lontra nana ha unghie corte che le consentono di avere una particolare destrezza nell’uso delle zampe. Ciò significa che può maneggiare crostacei e molluschi senza essere ostacolata dalle unghie.

Lontra nana bagnata dopo un'immersione.

In genere le lontre catturano la preda con la bocca, ma la lontra nana preferisce i granchi e altri animali ai pesci e tende ad afferrare con le zampe le sue prede.

Comportamento

La lontra nana è un animale diurno che trascorre gran parte della giornata nuotando e pulendosi la pelliccia. È un’ottima nuotatrice e può rimanere sott’acqua fino a otto minuti. Vive in gruppi di circa 12 individui ed è un animale abbastanza socievole e intelligente. Queste caratteristiche permettono di poterla addestrare e di farla vivere negli zoo.

Come abbiamo detto in precedenza, questo animale si nutre principalmente di crostacei, molluschi e pesci. Per cacciare, usa le sue vibrisse per rilevare la preda sott’acqua, che cattura con le zampe dopo aver scavato sul fondo.

È interessante notare che le lontre nane sono un esempio di monogamia nel regno animale. Infatti, formano delle coppie che durano per tutta la vita. Dopo una gestazione di due mesi, questi animali hanno delle cucciolate fino a sei esemplari che possono vivere tra i 10 e i 15 anni.

Gruppo di lontre nane nel loro habitat naturale.

Come altri mustelidi, la lontra nana utilizza più di dodici vocalizzazioni diverse per comunicare con gli altri esemplari della sua specie. Inoltre, assume delle posizioni specifiche durante il corteggiamento.

Un comportamento tipico di questa specie è quello di sfregarsi contro i tronchi e la vegetazione presente vicino al letto dei fiumi per marcarli con il loro odore (cosa che fanno anche con le feci).

L’habitat della lontra nana

La lontra nana vive tra le mangrovie nelle zone umide dell’Asia meridionale. In particolare può essere avvistata nell’India meridionale, nel Borneo, a Giava, Sumatra o nella provincia di Palawan. È molto comune trovarla lungo fiumi, ma non è raro vederla nelle risaie o in altre zone umide.

Questa specie è minacciata dalla distruzione del suo habitat naturale e dall’inquinamento. Inoltre, recentemente è diventata virale in numerosi video di animali. Ciò, purtroppo, ha incoraggiato la sua cattura per essere venduta come animale domestico. Vi ricordiamo che la lontra nana è una specie a rischio d’estinzione e che la cattura e la vendita sono illegali.